La stoffa delle artiste…

Author: Giusy Ragni

… trame e talenti per un inconsueto viaggio nel mondo del tessuto

MODA X TCS 2L’Associazione Patchwork Idea dal 15 novembre 2014 al 7 dicembre 2014, nell’ambito della  XIX edizione di Quilt; ha curato e allestito una mostra dal titolo “La stoffa delle artiste”, che si è tenuta nella sede del Museo Ca’ da Noal di Treviso.

Il filo conduttore dell’evento è stato un ideale viaggio intorno al mondo alla ricerca e alla scoperta dei tessuti più adatti alla realizzazione dei quilt; che inizialmente nascono come semplice mezzo di riutilizzo per scampoli avanzati o vecchi ritagli di tessuti; e che nel tempo sono diventati una forma d’arte orientata alla moda ecosostenibile.

L’Associazione Patchwork Idea è stata fondata nel 1995 quando l’hobby di creare il quilt si amplificò nell’esigenza di condividere con le altre persone la passione e la creatività; questa particolare tecnica di riutilizzare gli avanzi di stoffa è nata in America; il patchwork in seguito, nella seconda metà degli anni Novanta si è diffuso anche in Italia, attraverso l’importazione dei tessuti patchwork.

Questa tecnica di assemblaggio di scampoli di stoffa differenti si è sempre più affinata, sono stati creati libri e guide, e sono stati indetti corsi di studio per imparare il patchwork; da cui si possono trarre veri capolavori in stoffa: dai semplici copri-cuscini a coperte, tendaggi, borse e accessori di ogni tipo

La bellezza del patchwork è innegabile, colorato  e solare, ben si addice all’arredamento delle camerette dei più piccoli, o per rinnovare gli ambienti un po’ cupi.

Il potere decisamente magico della stoffa di illuminare un soggiorno o un salotto viene amplificato dalla lavorazione artigianale di quei pezzi di stoffa che magari da tempo languivano nel fondo di un cassetto e che possono tornare a nuova vita grazie alle abili mani di chi ama il quilt.