Alte Artigianalità, Palermo: Dolce e Gabbana e l’eccellenza Made in Sicily

alte artigianalità palermoAuthor: Emanuela Longo
Photo: Style.Corriere.it

Lo scorso luglio, tra i numerosi eventi dedicati alla moda, uno in particolare ha contribuito a far risplendere l’imponente Palermo grazie alle Alte Artigianalità di Dolce e Gabbana. Quattro giornate – dal 6 al 9 luglio – interamente dedicate all’eccellenza Made in Sicily e che hanno ridato nuovo splendore alla città con la presenza del celebre duo della moda che ha così omaggiato la Sicilia e la storia della stessa Palermo.

Tra gli elementi che caratterizzano la storia del capoluogo Siciliano non mancano applique e ricami che bene si abbinano ai colori sgargianti. Anche il nero però assume nuovo significato proponendosi come elemento di stile ed eleganza. La kermesse andata in scena ha trasformato in red carpet e passerelle a cielo aperto i luoghi simbolo della città ospitante, accogliendo oltre 450 illustri ospiti.

Per Dolce e Gabbana è stata l’occasione per presentare la loro collezione d’Alta Moda femminile e maschile che ha trovato spazio rispettivamente in piazza Pretoria a Palermo e nella piccola pizzetta antistante il Duomo di Monreale. Ad ispirare il duo di stilisti, ancora una volta è stata proprio la loro Regione di origine.

I due creativi questa volta hanno deciso di dare il meglio cimentandosi con la tradizione dell’arte religiosa siciliana: tra le giacche tuxedo spuntano veri e propri capolavori di ricami. Per i pantaloni sono stati impiegati tessuti preziosi, mentre si sono fatti valere anche i tessuti Jacquard realizzati con paillettes e Jais per giacche dalle fantasie floreali che hanno trovato il loro perfetto abbinamento con cappelli in paglia. Da quest’ultimo punto di vista, la “novità” è stata rappresentata dal lusso: al posto della classica fascia, una decorazione di fiori realizzata a mano e che ha rinnovato il concetto del Panama.

Tra le novità imperdibili anche pellicce rasate policrome e l’uso di coccodrillo trattato. Le camicie ed i giubbotti sono stati arricchiti da stampe delle meravigliose vedute di Monreale. Sul piano maschile, hanno trovato spazio nel corso delle Alte Artigianalità anche gli accessori maschili, a partire da anelli, spille, orologi ed accessori per fumatori che hanno caratterizzato l’Alta Gioielleria maschile presentata a Palazzo Mazzarino. Gli fa eco l’Alta Gioielleria femminile con collane in corallo, micro mosaici come collane con fantasie di frutta e floreali in preziose pietre policrome e orecchini che rappresentano dei lampadari in miniatura dal gusto gattopardesco. Le due collezioni sono state naturalmente parte integrante delle sfilate, raccontando le storie ed i volti di una sicilianità forte, ricca di tradizioni ma anche di rinnovamento.